giovedì 19 maggio 2011

63°anniversario della Nakba, Israele spara su manifestanti


InfoPal. Oggi, domenica 15 maggio, in Palestina e in diversi Paesi arabi sono state organizzate marce e manifestazioni per commemorare il 63° anniversario della Nakba, la catastrofe che, con la creazione dello Stato di Israele e l'espulsione di circa 700mila persone, colpì il popolo palestinese nel 1948.

Le forze di occupazione israeliane hanno aperto il fuoco contro i manifestanti e il bilancio della giornata è pesante: 14 cittadini sono stati uccisi ai confini con Libano e Siria. I feriti sono centinaia.

Parallelamente, 182 palestinesi sono rimasti feriti durante manifestazioni in Cisgiordania, e altri 149 sono rimasti intossicati dai lacrimogeni.

Anche a Qalandiya, tra Ramallah e Gerusalemme, sono scoppiati scontri tra la popolazione palestinese e le forze di occupazione israeliane: 40 palestinesi sono rimasti gravemente feriti, mentre altri 120 sono stati ricoverati per problemi respiratori dovuti a gas lacrimogeni.

Nella Striscia di Gaza, un adolescente è stato ucciso e 135 altre persone sono state ferite, chi da proiettili di acciaio rivestiti di gomma chi da schegge di missili dell'artiglieria israeliana.

E' dunque scoppiata l'annunciata III Intifada palestinese?

Tratto da: http://eurasia.splinder.com/post/24571472/63anniversario-della-nakba-israele-spara-su-manifestanti

Nessun commento:

Posta un commento