martedì 23 novembre 2010

ATTRAVERSO L'INGANNO FAREMO LA GUERRA.

Lusitania, USS Maine, Pearl Harbor, USS Liberty, 9/11 …  
... se fai una cosa per bene nessuno sospetterà mai che tu l’abbia fatta !!!


Lenin (Vladimir Ilyich Ulyanov) disse:”l’istituzione di una banca centrale rende comunista una nazione al 90%”.[1] Il controllo di tutto il mondo, ovviamente, richiede un’organizzazione straordinaria, armi superiori e alta tecnologia (come HAARP), potere politico e controllo monopolistico di tutte le risorse. Il 17 febbraio del 1950, James Warburg dichiarò al Senato degli Stati Uniti:”Avremo un governo mondiale, che vi piaccia o no. L’unica domanda è se il Governo Mondiale sarà raggiunto con la conquista o con il consenso.”[2] In Russia, in Cina e in altri paesi, le élite usano dei criminali per la loro conquista violenta dei capi esistenti. Le popolazioni non darebbero volontariamente il consenso alla propria fine. Ma i cittadini distratti, ingenui e ignoranti, con il loro consenso rinunciano alla propria libertà, ponendo la loro fiducia negli altri: (1) politici ipocriti che raccontano bugie, hanno rinunciato alla costituzione e venduto le loro anime; (2) media suadenti guidati dal profitto di un’élite. Le sorridenti e brillanti teste parlanti, le avvocatesse in abiti scollati dalla parlantina veloce, legittimano l’indecenza mentre spacciano l’infoainment travestendolo da notizie. Esse giocano agli equivoci riguardo all’obiettivo della prossima guerra dei neocon, che a loro parere è necessaria per tenere al sicuro l’America.

Mentre vendono le loro illusioni e fabbricano le nostre percezioni, su cosa indossare, cosa mangiare, bere, pensare e di chi aver paura, esse nascondono, cancellano o coprono storie che riguardano in realtà le nostre vite.
 
Jacob H. Schiff, Paul Warburg e altri banchieri influenzarono il Congresso ad approvare il Federal Reserve Act (23 dicembre 1913). L’Anti-Defamation League (ADL) fu creata nel 1913 per ridurre al minimo le prevedibili critiche. I banchieri hanno fabbricato panico, ritirata del credito e nel processo hanno confiscato le risorse dei cittadini e i beni personali attraverso falsi salvataggi, ratificati da politici compromessi. Queste azioni, in ultima analisi, sono calcolate e progettate per decimare l’economia. Gli stessi banchieri che promossero la Federal Reserve, finanziarono Lenin, Trotsky, Stalin, Zinoviev, Kamenev, Molotov e Kirov (pseudonimo), nella loro atea e violenta presa in consegna della Russia. I banchieri cominciarono a fare grandi profitti quando Bernard Baruch, Louis Brandeis e altri manipolarono il loro burattino Woodrow Wilson ad entrare nella Prima Guerra Mondiale con il denaro preso in prestito dopo il provocato attacco al Lusitania.
 Winston Churchill, un seguace Rothschild, trattò come “esche vive” gli americani che viaggiavano sulla sfortunata Lusitania, una tattica per coinvolgere gli Stati Uniti nella Prima Guerra Mondiale, che diede inizio al flusso di denaro dalle tasche dei cittadini americani verso le cantine dei Rothschild e dei loro colleghi banchieri. La tattica delle “esche vive” era stata utilizzata con successo con la morte dei marinai americani a bordo della USS Maine. I banchieri dietro i magnati aziendali sfruttarono la situazione. I loro burattini politici ordinarono poi ai militari di invadere le ricche di risorse Filippine. Nel frattempo, i media insultarono e disumanizzarono gli innocenti filippini in modo che gli invasori potessero razionalizzare la loro uccisione. I magnati favoriti erano al seguito per la raccolta di manodopera a basso costo al fine di estrarre le risorse e il governo sequestrava il terreno per costruire basi militari per la gestione della popolazione e per proteggere le risorse. Per legittimare la propaganda in favore della Prima Guerra Mondiale, Walter Lippmann convinse il Presidente Wilson a creare la Commissione Ufficiale sulla Pubblica Informazione (CPI) il 13 aprile 1917. Wilson designò come presidente l’editore di giornali George Creel. Creel commissionò agli artisti della nazione la produzione di dipinti, manifesti e cartoni animati al fine di promuovere la guerra. Con l’aiuto competente di Edward Bernays “il padre delle pubbliche relazioni” e nipote di Sigmund Freud, il CPI produsse la più atroce propaganda di odio contro i tedeschi. Bernays manipolava la pubblica opinione attraverso la psicologia di massa, la sua specialità. Creel aveva un organico di fabbricatori di parole – giornalisti, scrittori, intellettuali e diversi pubblicitari – che più tardi ammise che erano disposti a mentire, usare il richiamo emotivo e la demonizzazione del nemico per generare odio e paura al fine di sollecitare il sostegno alla guerra.[3] In attesa di entrare in un’altra guerra, l’11 luglio 1941, il Presidente Roosevelt creò l’ufficio del Coordinatore delle Informazioni (COI), e nominò William J. Donovan, un avvocato di Wall Street, come suo capo.[4] Gli apologeti del Comunismo Eleanor Roosevelt, Wendell Willkie, George Field, Dorothy Thompson, Herbert Bayard Swope e importanti giornalisti, docenti universitari, sindacalisti, teologi e funzionari pubblici fondarono la Freedom House nell’ottobre del 1941, un’organizzazione di facciata del CFR. La Freedom House incoraggiava l’occulta attività di propaganda di gruppo perché sperava di convincere i cittadini statunitensi ad accettare l’ingresso nella Seconda Guerra Mondiale. Freedom House è stata strumentale nel facilitare e sostenere le politiche post guerra, come il piano Marshall, la NATO e le Nazioni Unite.[5] Il Piano Marshall trasferì i dollari delle tasse statunitensi nelle mani dell’élite, camuffandolo come sforzo umanitario. I contribuenti americani ricostruirono i paesi stranieri bombardati con la clausola che i soldi dovevano essere spesi con le società statunitensi con dietro i banchieri, le quali alzarono i loro prezzi per quei clienti stranieri. Gli USA fecero un embargo al Giappone, il quale dipendeva dalle importazioni, al fine di provocare una risposta militare.
Churchill e Roosevelt, i cui governi avevano decifrato i codici di comunicazione giapponesi, seguirono poi i progressi della spedizione militare giapponese a Pearl Harbur, dove furono uccise 2402 persone, le “esche vive”, il 7 dicembre del 1941.
Dopo l’attacco di ritorsione del Giappone i media li vilipesero e li disumanizzarono. Il governo degli Stati Uniti, esortato dagli agricoltori californiani, trasferì e internò, anche con la forza, 110.000 giapponesi americani, per lo più contadini della costa ovest, che solitamente vendevano i loro prodotti in modo più competitivo rispetto ai caucasici. Il governo mise i giapponesi nei campi di detenzione e congelò tutti i loro beni. Almeno 80.000 di questi individui erano nati in America. Il 13 giugno 1942, dopo che gli Stati Uniti entrarono in guerra, il reparto di propaganda del COI si unì al nuovo Ufficio di Informazioni di Guerra (Office of War Information – OWI), e fu ribattezzato Ufficio dei Servizi Strategici (Office of Strategic Services – OSS) ancora sotto la direzione di Donovan. [6] L’OSS sviluppò abilità clandestine in tutto il mondo e impiegò quasi 13.000 uomini e donne.[7] Esso condusse la guerra psicologica, spesso usata dai governi per condurre le truppe in guerra. Questa includeva ripetizioni costanti di storie di atrocità inventate al fine di dimostrare che il nemico era il male e doveva essere eliminato.[8] Nel 1942, il Dipartimento di Stato e i membri del CFR collaborarono per creare una nuova “organizzazione sovranazionale” per rimpiazzare la Lega delle Nazioni, basata sulle idee internazionaliste di Wlson.[9] Il Segretario di Stato Corder Hull (CFR) chiese al comunista Alger Hiss di assemblare un gruppo di altri 14 membri del CFR per redigere la Carta delle Nazioni Unite (ONU).[10] La Carta delle Nazioni Unite sostituì la Costituzione degli Stati Uniti con scarsa risposta da parte degli elettori, i quali che erano stati traumatizzati dall’attacco giapponese a Pearl Harbour. I Senatori degli USA accettarono la carta senza nemmeno vederne una copia. Essi non avevano l’autorizzazione a vincolare i cittadini americani, senza il loro consenso, alle condizioni della Carta delle Nazioni Unite.[11] Stalin si sarebbe unito agli alleati solo se gli Stati Uniti non avessero accettato l’ONU. Il 12 aprile 1952 il Segretario Dulles avrebbe rivendicato che “Le leggi del trattato possono sovrascrivere la Costituzione. I Trattati possono portare il potere lontano dal Congresso e consegnarlo al Presidente.”[12] Truman sospese le operazioni dell’OSS l’1 ottobre 1945. I suoi dirigenti, il personale addestrato e il patrimonio, furono infine trasferiti nella nuova Central Intelligence Agency (CIA), attraverso il National Security Act del 26 luglio 1947. Tra i trasferiti alla CIA c’erano 4 futuri direttori della CIA, Allen Dulles, Richard Helms, William Colby, e William Casey. La CIA, creata e gestita da un’elite, è un’organizzazione mondiale col fine di perpetrare attività terroristiche segrete. Ha collegamenti con l’MI6 Britannico e il Mossad israeliano. Truman lottò per la regolarizzazione della guerra psicologica della CIA, uno dei più grandi trionfi di propaganda dell’agenzia.[13] Le attività della CIA, secondo la direttiva ufficiale del governo, includevano: propaganda, guerra economica, azioni dirette preventive, tra cui sabotaggio industriale, demolizioni e misure di evacuazione, sovversioni contro gli stati ostili, compresa l’assistenza ai movimenti di resistenza clandestina, ai guerriglieri e ai gruppi di liberazione dei rifugiati, e supporto agli indigeni anticomunisti o, adesso, agli elementi antinazionalisti nei paesi di tutto il mondo. Queste operazioni non dovevano includere conflitti armati riconoscibili con forze militari, spionaggio e controspionaggio, ma copertura e inganno per le operazioni militari.”[14] I Presidenti Truman e Eisenhower introdussero e mobilitarono la propaganda in tempo di pace come una pratica ufficiale. I dittatori armati di pistola suscitano un’opposizione, mentre invece le democrazie usano la propaganda per convincere i cittadini ad accettare le idee, i punti di vista o le posizioni politiche per fare in modo che la comunicazione sia fatta fondamentalmente o immediatamente propria.[15] Truman istituì lo Psychological Strategy Board, come parte della CIA, il 4 aprile 1951, con Gordon Gray (CFR) come primo direttore. Henry Kissinger, un professore di Harvard, fu consulente di Gray.[16] La CIA pubblicò e disseminò centinaia di libri per promuovere la linea ufficiale di partito della Guerra Fredda. Dietro il sostegno della CIA le reti dei mezzi di comunicazione fornivano copertura per i loro agenti e permettevano la distribuzione di disinformazione, che, negli Stati Uniti, si sviluppava prevedibilmente tramite le agenzie di stampa, che impiegavano anche agenti della CIA, i quali impedivano che un fatto scomodo guadagnasse l’esposizione pubblica.[17] Frank Wisner, insieme con Allen Dulles, Richard Helms e Phillip Graham (editore del Washington Post e marito della CFR/Trilateralista Katharine Graham) istituì l’operazione Mockingbird, il programma della CIA per controllare i media statunitensi.[18] Per decenni le “notizie” statunitensi furono fabbricate. Nel 1981, il direttore della CIA William Casey disse:”Noi sapremo che il nostro programma di disinformazione sarà completato quando ogni cosa che il pubblico americano crederà sarà falsa.” Nel 1948, secondo John F. Kennedy, molti dei sostenitori di Truman lo abbandonarono perché sostenne il piano Morgenthau e altre dubbie questioni. Nella sua campagna whistle-stop in treno durante la corsa presidenziale, un avido sionista statunitense gli consegnò una valigia contenente 2 milioni di dollari in contanti che gli diede la spinta finanziaria di cui aveva bisogno per vincere in quello che fu considerato il più grande stravolgimento elettorale nella storia degli Stati Uniti.[19] Truman credeva che, come risultato della Shoah, gli ebrei erano stati oppressi e meritavano una patria. Gli inglesi rinunciarono al problema di uno stato diviso arabo-ebraico in favore delle Nazioni Unite il 2 aprile 1947, a causa del terrorismo ebraico in Palestina. Il Presidente Truman incaricò un riluttante Dipartimento di Stato ad approvare il 29 novembre 1947 il piano di partizione delle Nazioni Unite. A mezzanotte del 14 maggio del 1948, il governo provvisorio di Israele annunciò il nuovo stato di Israele. In quello stesso giorno, al pari del riconoscimento del governo sovietico da parte di Roosevelt, Truman riconobbe ufficialmente il governo sionista in Palestina contro il parere di molte persone. Truman non si diede il disturbo di informare i principali funzionari del Dipartimento di Stato, i quali si arrabbiarono quando sentirono la notizia. Il 15 maggio 1948, gli stati arabi risposero invadendo Israele, dando inizio alla prima guerra arabo-israeliana.[20] I sionisti detenevano solo il 7% della terra quando proclamarono il loro stato. Dopo il riconoscimento di Truman, gli esperti di pubbliche relazioni iniziarono a promuovere l’espressione “Giudeo-Cristiano” per contribuire alla creazione del “rapporto speciale” dell’America con Israele.

… omissis …
L’8 giugno 1967 ci fu un tentativo fallito di usare il dispositivo “esche vive”, con la preconoscenza da parte del governo, con la USS Liberty.
I media USA posseduti dai sionisti tacquero sull’attacco israeliano a bordo della nave. In seguito la tattica delle “esche vive” fu utilizzata nella USS Cole, dove furono uccisi 17 marinai americani, e 39 furono feriti. Una piccola imbarcazione di spostò a babordo del cacciatorpediniere quando tutti i marinai erano raccolti in cucina per il pranzo. Si verificò un’esplosione che creò un buco di 40×40 piedi nella nave. Al Qaeda, guidata da Osama bin Laden, un uomo della CIA, rivendicò l’attacco. Eppure, i campioni degli esplosivi recuperati dallo scafo della nave mostrarono che i materiali utilizzati erano disponibili solo negli Stati Uniti e in Israele. Poi la tattica delle “esche vive” è stata utilizzata il 9/11 per condurre gli Stati Uniti a rimuovere Hussein e bombardare l’Iraq per farlo tornare all’età della pietra. Entro le 24 ore dal 9/11 i media, miracolosamente, rivelarono storie, foto e dettagli sui terroristi islamici che avrebbero perpetrato l’attacco, come se tutte le informazioni fossero state preparate in anticipo.

… omissis …

[1] The Synagogue of Satan, the Secret History of Jewish World Domination by Andrew Carrington Hitchcock, River Crest Publishing, Austin, Texas, 2007, p. 102
[2] Liberty Tree, http://quotes.liberty-tree.ca/quotes_about/debt
[3] Wartime Propaganda, World War I, “The War To End All Wars, http://www.100megspop3.com/bark/Propaganda.html
[4] Two Faces of Freemasonry by John Daniel, Day Publishing, Longview, Texas, 2007, pp. 99-100
[5] Freedom House Statement on the Passing of George Field, Washington, DC, June 1, 2006, http://www.freedomhouse.org/template.cfm?page=70&release=384
[6] OSS, the Secret History of America’s First Central Intelligence Agency by Richard Harris Smith, The Lyons Press, Guilford, Connecticut, 2005, pp. 1-2
[7] What Was OSS Many OSS Records have recently been declassified: Report to the IWG on Previously Classified OSS Records, June, 2000, https://www.cia.gov/cia/publications/oss/art03.htm, http://www.archives.gov/iwg/reports/june-2000.html
[8] The Mind of Adolf Hitler, the Secret Wartime Report by Walter C. Langer, Basic Books. 1972, p. 4
[9] Bush’s New World Order: The Meaning Behind The Words by Major Bart R. Kessler, March 1997, pp. 7-9
[10] American Statesmen: Secretaries of State from John Jay to Colin Powell edited by Edward S. Mihalkanin, Greenwood Press, Westport, Connecticut, 2004, p. 263
[11] The Liberty Committee, American Sovereignty Restoration Act, H.R. 1146, Analysis by Herbert W. Titus, Senior Legal Advisor, http://www.thelibertycommittee.org/hr1146analysis.htm
[12] The Supremacy Clause: a Reference Guide to the United States Constitution by Christopher R. Drahozal, Greenwood Publishing Group, Westport, Connecticut, 2004, p. 163
[13] Safe For Democracy, The Secret Wars of the CIA by John Prados, 2006, Chapter 5, The Covert Legions
[14] Note on U.S. Covert Actions, U.S. State Department
[15] Age of Propaganda, the Everyday Use and Abuse of Persuasion by Anthony Pratkanis and Elliot Aronson, University of California, Henry Holt and Co., New York, 1992, pp. 9-10
[16] Harry S. Truman Papers Staff Member and Office Files: Psychological Strategy Board Files, Dates: 1951-53, http://www.trumanlibrary.org/hstpaper/physc.htm
[17] The CIA’s Greatest Hits by Mark Zepezauer, Odonian Press, Tucson, Arizona, 2002, pp. 52-53
[18] The CIA and Nazi War Criminals, National Security Archive Posts Secret CIA History Released Under Nazi War Crimes Disclosure Act National Security Archive Electronic Briefing Book No. 146, Edited by Tamara Feinstein, February 4, 2005, http://www.gwu.edu/~nsarchiv/NSAEBB/NSAEBB146/index.htm
[19] Jewish History, Jewish Religion, the Weight of Three Thousand Years by Israel Shahak, Pluto Press, London, England and Boulder, Colorado, 1994, p. vii
[20] Harry S. Truman Library, the Recognition of Israel, http://www.trumanlibrary.org/whistlestop/study_collections/israel/large/index.php
[21] The Controversy of Zion by Douglas Reed, Dolphin Press, Durban, South Africa, 1978, pp. 332-333
[22] Target Patton: The Plot to Assassinate General George S. Patton By Robert K. Wilcox, Regnery Publishing, Inc., Washington, 2008, pp. 169-170, 193-194
[23] After the Reich: the brutal history of the Allied occupation by Giles MacDonogh, Basic Books, New York, 2007, p. 26
[24] The Origins of the Overclass by Steve Kangas, http://www.huppi.com/kangaroo/L-overclass.html
[25] Washington’s Farewell Address 1796, http://avalon.law.yale.edu/18th_century/washing.asp
[26] The Controversy of Zion by Douglas Reed, Dolphin Press, Durban, South Africa, 1978, p. 343
[27] JFK, the CIA, Vietnam, and the Plot to Assassinate John F. Kennedy by L. Fletcher Prouty, Carol Publishing Group, 1992, pp. 70-71
[28] The Secret History of the CIA by Joseph J. Trent, Carroll & Graf Publishers, New York, 2001, pp. 327-329
[29] JFK, the CIA, Vietnam, and the Plot to Assassinate John F. Kennedy by L. Fletcher Prouty, Carol Publishing Group, 1992, pp. 70-73
[30] Ibid, pp. 72-76
[31] The Secret History of the CIA by Joseph J. Trent, Carroll & Graf Publishers, New York, 2001, pp. 327-329
[32] Ibid, pp. 327-329
[33] JFK, the CIA, Vietnam and the Plot to Assassinate John F. Kennedy by L. Fletcher Prouty, Carol Publishing Group, New York, 1992, pp. 72-76
[34] Beyond Chutzpah, on the Misuse of Anti-Semitism and the Abuse of History by Norman G. Finkelstein, University of California Press, Berkeley, California, 2005, p. 66
[35] Israel’s Sacred Terrorism by Livia Rokach, Association of Arab-American University Graduates, 1985, this book is composed of excerpts from Moshe Sharett’s diary. He was Israel’s Prime Minister (1954-55) and Foreign Minister (1948-56), http://chss.montclair.edu/english/furr/essays/rokach.html
[36] The Jewish Religion: Its Influence Today by Elizabeth Dilling, The Noontide Press, Costa Mesa, California 1983, pp. 38-39
[37] They Dare to Speak Out, People and Institutions Confront Israel’s Lobby by Paul Findley, Lawrence Hill Books, Chicago, Illinois, 1989, pp. 114-116 Findley lost his bid for reelection when pro-Israel supporters financed his opponent, Dick Durbin
[38] Ibid, pp. 114-116
[39] Ibid, pp. 114-116
[40] Our Israel-centric Foreign Policy by Paul Findley, The Huffington Post, June 9, 2005, http://www.huffingtonpost.com/paul-findley/our-israelcentric-foreign_b_2378.html[41] The CIA and the Media by Carl Bernstein, Rolling Stone, October 20, 1977[42] The Praetorian Guard, the U.S. Role in the New World Order by John Stockwell, South End Press, Boston, Massachusetts, 1991, p. 34
[43] Profile: Taliban, History Commons, http://www.historycommons.org/entity.jsp?entity=taliban
[44] How 6 million People Were killed in CIA secret wars against third world countries, http://www.informationclearinghouse.info/article4068.htm
[45] The War on Islam by Enver Masud, Madrasah Books, Arlington, Virginia, 2003, pp. 19-20
[46] ASMA Society, Mission Statement, http://www.asmasociety.org/home/
[47] Our Supporters: U.S. Foundations, http://www.asmasociety.org/home/p_support.html
[48] The Ms. Foundation for Women, History, http://ms.foundation.org/about_us/our-history
[49] In Defense of the Law of Return by Letty Cottin Pogrebin, The Nation, December 22, 2003,
[50] Campaign Contribution Search – Letty Cottin Pogrebin http://www.newsmeat.com/fec/bystate_detail.php?st=NY&last=Pogrebin&first=Letty
[51] Americans for Peace Now, http://fedupusa.wordpress.com/americans-for-peace-now/
[52] Fulbright Scholarship Program Information, http://exchanges.state.gov/education/fulbright/ffsb/
[53] Big Lies, the Right-Wing Propaganda Machine and How it Distorts the Truth by Joe Conason, Thomas Dunne Books, New York, 2003, p. 34
[54] The High Priests of War, The Secret History of How America’s “Neo-Conservative” Trotskyites Came to Power and Orchestrated the War Against Iraq as the First Step in their Drive for Global Empire by Michael Collins Piper, American Free Press, Washington, DC, 2005, pp. 38, 45
[55] Blinded by the Right, the Conscience of an Ex-Conservative by David Brock, Three Rivers Press, New York, 2002, p. 52
[56] The Media Can Legally Lie, Project Censored by Liane Casten, Spring 2003, http://www.projectcensored.org/top-stories/articles/11-the-media-can-legally-lie/
[57] Open Secrets: Israeli Foreign and Nuclear Policies by Israël Shahak, Pluto Press, London, Chicago, Illinois, 1997, p. 54
[58] Catastrophic Terrorism: Elements of a National Policy By Ashton B. Carter, John M. Deutch and Philip D. Zelikow, 1998, http://www.ksg.harvard.edu/visions/publication/terrorism.htm
[59] 9/11 Unveiled by Enver Masud, The Wisdom Fund, Arlington, Virginia, www.twf.org, 2008, pp. 9-10
[60] Rebuilding America’s Defenses, Strategy, Forces and Resources for a New American Century, the Project for a New American Century, September 2000, p. 51
[61] Osama bin Laden: Dead or Alive by David Ray Griffin, Olive Branch Press, Northampton, Massachusetts, 2009, p. 14
[62] Ibid, pp. 2, 10
[63] Port loses claim for asbestos removal, Port Authority of New York and New Jersey by Douglas Mcleod, Business Insurance, May 14, 2001
[64] PNAC letter to George W. Bush, http://www.newamericancentury.org/Bushletter.htm
[65] Ibid
[66] A New Pearl Harbor, http://www.ifamericansknew.org/us_ints/nc-pilger.html
[67] How Wide a War?, PBS, September 26, 2001, http://www.pbs.org/newshour/bb/terrorism/july-dec01/wide_war.html
[68] West-Islamic World Dialogue, http://www2.weforum.org/en/initiatives/c100/index.html
[69] Partial list of people associated with the Project for the New American Century, People identified as being connected to the PNAC because either they are listed on the organization’s web site, or their names appear as authors/contributors on official PNAC documents. Information current to Dec. 2004, http://www.reasoned.org/e_PNAC2.htm
[70] Freedom House Financial Statement, 2007, http://www.freedomhouse.org/uploads/special_report/72.pdf
[71] Ibid
[72] R. James Woolsey – Booz Allen VP, http://findarticles.com/p/news-articles/analyst-wire/mi_8077/is_20100603/james-woolsey-vice-president-booz/ai_n53882161/
[73] Secret Rumsfeld Meeting To Implement North American Union, http://angelsfortruth.com/North%20American%20Union.html
[74] Rebuilding: At What Cost and in who’s Image by Rita J. King, Special to CorpWatch, August 16th, 2006
[75] Curbing Government Contractor Abuse, San Diego Union-Tribune By Charlie Cray, September 30, 2005, http://www.fpif.org/fpifoped/1283
[76] Testimony Of Nina Shea, Director Center for Religious Freedom, Freedom House Before The Committee on International Relations U.S. House of Representatives Subcommittee on Africa, Global Human Rights andInternational Operations “In Defense of Human Dignity: The 2005 International Religious Freedom Report”November 15, 2005, p. 16
[77] Freedom House Press Release, Revised Saudi Government Textbooks Still Demonize Christians, Jews, Non-Wahhabi Muslims and Other, Washington, DC, May 23, 2006, http://www.freedomhouse.org/template.cfm?page=70&release=379
[78] Ibid
[79] Kenyan-born Obama all set for US Senate, http://web.archive.org/web/20040627142700/eastandard.net/headlines/news26060403.htm
[80] Orly Taitz: Obama policies are ‘clear and present danger to Israel’, The driving force behind the ‘birther’ movement has found her star is rising in Israel by Benjamin L. Hartman, Ha’aretz, http://www.haaretz.com/news/orly-taitz-obama-policies-are-clear-and-present-danger-to-israel-1.282161
[81] In Doubt’s Shadow, Soviet Jewish Émigré Orly Taitz is the ‘Queen Bee’ of the ‘Birther’ Movement, http://www.tabletmag.com/news-and-politics/11908/in-doubt’s-shadow/
[82] Nearly 300 Congress members declare commitment to ‘unbreakable’ U.S.-Israel bond, Letter to Clinton underscores Biden remarks that there is ‘no space’ when it comes to Israel’s security by Natasha Mozgovaya, http://www.haaretz.com/news/nearly-300-congress-members-declare-commitment-to-unbreakable-u-s-israel-bond-1.266652
[83] Rahm Emanuel Lights National Menorah At White House, AP/ The Huffington Post, 12-13-09, http://www.huffingtonpost.com/2009/12/13/rahm-emanuel-lights-natio_n_390552.html
[84] Operation Mind Control by Walter Bowart, Dell Publishing Co., Inc., New York, 1978,
[85] Newt Direct, No Mosque at Ground Zero, July 28, 2010, http://www.newt.org/newt-direct/no-mosque-ground-zero
[86] Derailing Democracy, the America the Media Don’t Want You to See by David McGowan, Common Courage Press, Monroe, Maine, 2000, p. 167
[87] A Century of War: Lincoln, Wilson, and Roosevelt by John V. Denson, Ludwig von Mises Institute, Auburn, Alabama, 2006, p. 17
[88] Bill Clinton and his NAFTA Baby Co-Conspirators, http://www.nolanchart.com/article368.html


ARTICOLO COMPLETO:
http://www.stampalibera.com/?p=18597#more-18597
di Deanna Spingola * 16 Settembre 2010

Traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com/

link articolo originale: http://www.spingola.com/By_Way_of_Deception.html

Nessun commento:

Posta un commento