venerdì 31 agosto 2012

STESSA GUERRA, STESSO FRONTE


Per chi ha la capacità di ragionare con la propria testa, appare evidente che si muore in Siria così come ci si suicida in Italia.


Fonte: Lotta di Popolo

Nessun commento:

Posta un commento