sabato 14 aprile 2012

Le schifezze di Monti


Ho sempre ritenuto il governo Monti il peggiore degli ultimi tempi, un governo non eletto democraticamente ed imposto non dall’Europa, come furbescamente si afferma nelle televisioni asservite ai poteri finanziari, ma dalla Bce! I risultati lo stanno confermando. Il governo Monti non è costituito da tecnici, ma da tecnocrati incompetenti.

Non sono capaci di calcolare in anticipo l’Imu, cavallo di battaglia di Monti, per non parlare della triste vicenda degli “esodati”, ossia di quei lavoratori che contavano sulle leggi vigenti in quel momento e perciò avevano accettato l’uscita anticipata dal mondo del lavoro, in modo da raggiungere in breve e senza danni la soglia minima del pensionamento. I medesimi ora si trovano senza pensione e senza stipendio! Le pensioni sono diminuite per l’addizionale Irpef, ma anche su questo si tace! Mia madre percepiva 1050 euro al mese, ora 980, in più ha l’Imu sulla casa! Un anziano che lascia la sua prima casa per andare a pagamento in una struttura, deve pagare l’Imu sull’abitazione come fosse la seconda casa, mentre le banche non la pagano perché sono “enti morali”! Un mio amico romeno di 60 anni dal sindacato si è sentito dire che dovrà pagare l’Imu in Italia sulla casa in Romania, tranne le banche tutti la pagano, persino gli stranieri poveri! Lui è rimasto senza lavoro, la moglie percepisce 750 euro al mese di stipendio, pagano 400 euro di affitto a Forlì, perciò a lui e alla moglie ne restano 350 per mangiare e per pagare le bollette! Ho attivato mia zia che è volontaria della Caritas per aiutarli.

Per aumentare le tasse e per fare questi danni non c’era bisogno di ricorrere a prezzolati-costosissimi bocconiani, bastava un imbecille qualunque, almeno ci saremmo risparmiati dei soldi! Invece quello che ancora non ci hanno già mangiato i politici, ce lo mangerà la banca centrale! L’Imu non colpisce solo le aziende, i negozi (per il mio negozio pagavo fino al 2011, 750 euro all’anno, sembra che ora pagherò più del doppio!) e i lavoratori autonomi, ma anche le case date in affitto, quindi anche gli inquilini! Tutto questo oltre ad aver portato l’Italia in una spaventosa recessione, porta anche alla distruzione del settore edile, che era già in crisi.

Non parlo della benzina e dell’Iva che presto sarà del 23%! Tuttavia ciò sembra importare molto poco ai “camerieri” della Bce. A loro importa solo che a pagare il debito pubblico contratto dagli stati europei con la Banca Centrale, per aver stampato il denaro a debito, sia il popolo, poi se ci sono due suicidi al giorno al “sig.” Monti e ai suoi lacchè, parlamentari compresi, ben poco interessa! L’importante è far pagare il debito pubblico e per farlo, tirano il collo al popolo. Ma i politici tutti ed i loro amici banchieri stiano attenti, perché anche loro hanno un collo…

di: Andrea Mantellini (cons. Circoscrizione 1 – D.S. forlì)

Nessun commento:

Posta un commento